Word of a Board Member – Fabrizio Resmini

Word of a Board Member – Fabrizio Resmini

Sostenibilità, Etica, Diversità: tre ‘fondamentali’ irrinunciabili per qualsiasi azienda con aspirazioni di crescita e internazionalizzazione.

Il primo pensiero, quando si riflette su cosa abbia reso famosa e affermata un’azienda, va in maniera naturale verso il prodotto. Ma se ci soffermiamo un istante, non possiamo non constatare che ciò che ha creato il prodotto e resa famosa l’azienda è il capitale umano. Sono gli individui, che operando in base alle singole capacità o in team efficienti, hanno reso possibile tutto ciò.

Si comprende quindi come i tre valori, ‘Sostenibilità-Etica-Diversità’, costituiscano i pilastri su cui ogni società civile si organizza e secondo i quali ogni individuo vorrebbe vivere.

Qualsiasi azienda di successo deve poi guardare anche al futuro. Deve pensare alle risorse che potranno traghettare l’azienda verso una visione di sviluppo sostenibile: i giovani talenti porteranno le idee e le risorse per il domani. Molte indagini hanno ampiamente dimostrato che i valori ricercati dai giovani nella loro vita e nel lavoro, che costituirà una grossa parte della loro vita, sono proprio i tre menzionati all’inizio.

Diventa quindi non negoziabile il rispetto e lo sviluppo di questi valori anche in azienda, poiché rappresentano il modo per gestire le attività nella moderna società, nonché il modello ricercato dalle nuove generazioni.

Questi tre valori sono importanti non solo rispetto al contesto esterno in cui opera l’azienda, ma anche per la forza interna che riescono ad innescare in un’organizzazione, portando le persone a sviluppare progetti e processi aziendali a velocità maggiore e con risultati molto superiori al normale.

Per spiegare meglio questo concetto, l’esempio ci giunge dai numerosi studi che dimostrano che la Diversità (di genere, etnia, formazione culturale…) aumenta indiscutibilmente la capacità di sviluppare nuove idee e progetti, soprattutto quando si opera in contesti internazionali.

L’Etica, che un’organizzazione applica nei rapporti con i vari stakeholder interni e esterni, è uno stimolo eccezionale per una performance di eccellenza, con la certezza di operare sempre in un contesto ‘sicuro e sano’, in grado di garantire un futuro sul mercato globale e un valore concreto in un contesto sociale.

La Sostenibilità nei cicli produttivi e nelle attività di distribuzione porta l’organizzazione a credere ancor più fermamente nel proprio operato, e ogni singolo individuo diventa sempre più consapevole che il proprio lavoro contribuisce fattivamente agli utilizzatori e alla società civile.

Ho voluto evidenziare i temi della Sostenibilità, Etica, Diversità, e condividere con gli Associati alcune riflessioni circa la loro trasversalità a qualsiasi tipo di azienda e attività, indipendentemente dal settore merceologico, poiché credo che un’attenzione particolare debba essere rivolta dalla nostra Associazione a questi ‘fondamentali’, cercando occasioni partecipate per comprenderli meglio, svilupparli, e integrarli sempre di più della nostra cultura aziendale.

Un esempio concreto di quanto ho menzionato è l’imminente incontro dal titolo: “L’evoluzione della compliance nelle società e nei gruppi di società”. Un argomento di sicuro interesse per tutte le realtà attente a favorire l’introduzione di principi etici nei comportamenti aziendali; un prezioso momento di condivisione e di confronto tra gli associati, pianificato l’11 novembre proprio presso la sede Assosvezia, dove in questi giorni sta vedendo la luce anche il nuovo Codice Etico delle Aziende Associate, di cui parleremo dettagliatamente tra qualche settimana.

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin