Suggestioni e contrasti svedesi al Milano Film Festival

Suggestioni e contrasti svedesi al Milano Film Festival

BROKEN HILL BLUESLa Svezia è presente anche quest’anno al 19esimo Milano Film Festival con il film Broken Hill Blues di Sofia Norlin, che verrà presentato al Teatro Studio Melato martedì 9 settembre alle ore 20.30.

Nel corso della serata un VJ set e Dj set live della resident Vj/Dj del Berns, uno dei locali notturni più in voga a Stoccolma, Frida Salomonsson, che si esibirà alle ore 23 nella piazza del Cannone, nel cuore del Parco Sempione.

La serata si aprirà con un’introduzione dell’evento svedese alla presenza della giovane attrice Lina Leandersson, di Frida Salomonsson e dei rappresentanti di VisitSweden e del Milano Film Festival. A seguire sarà presentato il lungometraggio Broken Hill Blues, ambientato nella città più settentrionale della Svezia, Kiruna, che deve la sua ricchezza all’estrazione del ferro dal monte Kiirunavaara, la più grande miniera sotterranea al mondo. La stessa miniera che ha dato vita alla città la sta facendo sprofondare e nei prossimi anni l’intera città dovrà essere spostata a pochi chilometri di distanza. È l’atmosfera in cui si muovono i protagonisti di Broken hill blues: quattro adolescenti di poche parole alle prese con ansie e sogni della loro età.

Il film è stato premiato per la Migliore Fotografia ai Guldbagge Awards 2014, l’”Oscar” svedese.

Per ulteriore informazione: http://sveziamoci.it/

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin