Sei polvere e polvere tornerai

Sei polvere e polvere tornerai

Amido di patate al posto della comune plastica per confezionare sacchetti della spesa. L’idea arriva dall’azienda svedese GAIA dell’imprenditore Åke Rosén che dal 1974 si occupa di ricerca e sviluppo di prodotti biodegradabili. Da qualche anno ha iniziato a produrre degli shoppers in Biodolomer®, una bioplastica in formato granulare ricavata dall’amido delle patate che si candida a diventare un valido sostituto ecologico alla plastica da idrocarburi. Il progetto è in linea con l’obiettivo dell’UE che mira a diminuire la quantità di sacchetti e imballaggi di plastica dell’80% entro il 2019. “I nostri sacchetti al 100% biodegradabili, compostabili, riciclabili e riutilizzabili creano un rifiuto umido omogeneo dove sia contenitore che contenuto godono delle stesse proprietà di biodegradazione. Una volta finito nella spazzatura, scompare completamente senza contaminare l’ambiente” spiega Åke Rosén, convinto che i manufatti in bioplastiche possano entrare efficacemente nel circuito del compostaggio chiudendo così il cerchio raccolta-riciclo-riutilizzo in quanto fertilizzanti per l’agricoltura biologica.


 

La rassegna stampa è proposta in collaborazione con:

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin