Olof Palme diventa film

Olof Palme diventa film

Servizio a cura della Camera di Commercio Italo-Svedese Assosvezia

Olof Palme diventa un film per le nuove generazioni

È in programma venerdì 14 settembre la prima del film “Palme”, documentario che ripercorre la storia di uno dei personaggi svedesi più importanti del ‘900. Presidente del Partito socialdemocratico per oltre 15 anni, Olof Palme ha dominato la scena politica svedese per un lungo periodo, essendo stato Primo Ministro dal 1969 al 1976 e di nuovo dal 1982 fino al 28 febbraio 1986, giorno in cui fu assassinato. Il film è stato diretto dalle registe Maud Nycander e Kristina Lindström ed è stato realizzato con un’enorme quantità di materiali d’archivio e nuove interviste. L’obiettivo è soprattutto quello di raccontare Olof Palme alle nuove generazioni che non l’hanno conosciuto, mostrando il più possibile tutti i lati, positivi e negativi, di un personaggio che è stato amato e che ha affascinato molti. Secondo le due registe, il film rappresenta soprattutto un’epoca passata, in cui un politico poteva essere tranquillamente intervistato in un camerino mentre si cambiava, ma anche un modo diverso di vivere la politica, come racconta l’episodio dell’ambasciatore Harald Edelstam che telefonò a Palme durante il colpo di stato in Cile e i due decisero di accogliere i rifugiati cileni per salvarli dalla dittatura. I contributi più emozionanti sono senza dubbio i filmati privati concessi dalla famiglia Palme, oltre ad alcune scene del suo funerale dove tiene un discorso una giovane Anna Lindh, che durante gli anni ’90 è stata più volte ministro prima di subire la stessa sorte di Palme nel 2003.
Leggi qui l’articolo completo (in svedese):

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin