L’unione fa la forza

L’unione fa la forza

rassegna stampa svedese assosvezia zenuity Volvo Autoliv collaborazione driverless unione forze

Si chiama Zenuity ed è la prima realtà che unisce un costruttore automobilistico e un fornitore di sistemi elettronici con l’obiettivo comune di sviluppare nuove tecnologie driverless. È proprio la corsa verso la guida autonoma ad aver portato Volvo e Autoliv a stringere un accordo da 1,1 miliardi SEK. Attraverso Zenuity le due aziende investitrici intendono offrire un canale di distribuzione esclusivo verso terzi di tutti i prodotti della nuova società. Volvo Cars fornirà il proprio know how e alcune risorse umane operanti nel quartiere generale di Göteborg con la previsione di oltre 600 assunzioni nel medio termine in concomitanza dell’apertura di altre sedi a Monaco di Baviera e a Detroit. La joint venture tra Volvo e Autoliv punta quindi a creare una nuova eccellenza nel settore, ma anche ad accelerare lo sviluppo dei software così da poter arrivare sul mercato in tempi più brevi. Secondo le previsioni i nuovi prodotti saranno disponibili entro il 2019 per quanto riguarda la guida assistita, mentre per le tecnologie di guida autonoma bisognerà attendere il 2021.

Traduzione a cura di: Ida Montrasio

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin