Gloria in excelsis Nobel

Gloria in excelsis Nobel

rassegna stampa svedese assosvezia cerimonia cena gala nobel stoccolma famiglia reale

A inaugurare il clima di festa degli svedesi nel mese di dicembre è come ogni anno la cerimonia di consegna dei premi Nobel. I primi a scendere dalla scalinata nella Blå Hallen del municipio di Stoccolma per la tradizionale cena di gala al cospetto dei reali di Svezia sono stati gli scienziati Jeffrey C. Hall, Michael Rosbash e Michael W. Young ai quali il Karolinska Institutet ha assegnato il riconoscimento per la Medicina per le loro scoperte dei meccanismi molecolari che controllano il ritmo circadiano. A seguire i vincitori in ambito chimico, Jacques Dubochet, Joachim Frank e Richard Henderson e i fisici Rainer Weiss, Barry C. Barish e Kip S. Thorne che si sono meritati il premio per i loro contribuiti decisivi legati alla rilevazione delle onde. L’economista Richard H. Thaler, premiato per aver evidenziato come i tratti umani influenzano sistematicamente gli esiti del mercato, ha trascorso la serata chiacchierando col ministro dell’Economia svedese Magdalena Andersson. L’onore di cenare accanto al premio Nobel per la Letteratura Kazuo Ishiguro è stato invece del ministro della Cultura Alice Bah Kuhnke. Nel frattempo in Norvegia il comitato di Oslo ha consegnato il premio per la Pace all’organizzazione per il bando alle armi nucleari Ican per il suo ruolo nel fare luce sulle catastrofiche conseguenze di qualunque utilizzo di armi nucleari e per i suoi sforzi innovativi per arrivare a un trattato di proibizione di queste armi.

Traduzione a cura di: Ida Montrasio

sponsor rassegna stampa

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin