L’unione fa la forza: leghe di qualità per l’additive manufacturing

L’unione fa la forza: leghe di qualità per l’additive manufacturing

I più recenti sistemi di produzione additiva stanno trasformando il panorama manifatturiero attraverso materiali e macchinari di ultima generazione che sono alla base di questo cambiamento. Gran parte dell’innovazione in ambito additive manifacturing nei prossimi anni deriverà dalla combinazione di migliori prestazioni a livello tecnico e dalle leghe sempre più perfezionate. Consapevoli di ciò, il gruppo svedese Sandvik e Renishaw, leader mondiale nelle tecnologie di misura, stanno collaborando per qualificare nuovi materiali per la produzione additiva. Sandvik, con la sua esclusiva conoscenza del processo end-to-end che comprende materie prime, produzione di polveri, produzione additiva e metodi di post-processing come le lavorazioni meccaniche industriali, lavora con i sistemi Renishaw dal 2018 e possiede oggi uno dei più ampi programmi di produzione di polveri di leghe metalliche additive sul mercato. Insieme a Renishaw, Sandvik ha inaugurato anche un un atomizzatore all’avanguardia per la produzione di leghe di titanio e un impianto per il trattamento delle polveri. “Coi nostri 157 anni di esperienza di profonda conoscenza dei materiali e con la produzione di una gamma completa di acciai inossidabili duplex e super-duplex, delle leghe a base di nichel e delle nuove polveri di titanio, siamo in grado di offrire la più ampia varietà di materiali per il mercato di produzione additiva” afferma Mikael Schuisky, vice presidente R&D and Operations di Sandvik Additive Manufacturing illustrando come la coerenza dei più recenti sistemi di Renishaw, unita alla competenza Sandvik sui materiali, offrirà enormi opportunità per progredire nei processi delle applicazioni industriali e mediche. 


Fonte
: 1

Traduzione a cura di Ida Montrasio

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è loghi-rassegna-7.jpg

SHARE ON SOCIAL

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin