È l’uomo il re del multitasking

È l’uomo il re del multitasking

Non sono le donne le più brave nel multitasking. Lo svela una nuova ricerca dell’Università di Stoccolma, che sostiene che gli uomini, quando si mettono a fare più cose insieme, ottengono più successo delle donne. Lo studio è stato condotto dal professore di psicologia Timo Mäntylä su un numero pari di uomini e donne tra i 19 e i 40 anni e pubblicato sulla rivista Psycological Science. Secondo la ricerca, il successo nel multitasking dipende da due funzioni cognitive: la prima è l’abilità nel ricordare le cose e nell’aggiornare continuamente la nostra mente sullo stato di avanzamento dei nostri compiti, mentre la seconda è quella spazio-temporale, che negli uomini è più sviluppata che nelle donne. Il test a cui il professor Mäntylä ha sottoposto i volontari era composto da una serie di compiti che assomigliavano alla preparazione di un pasto elaborato, in cui non è importante solo eseguire le singole azioni, ma anche coordinare i tempi e movimenti in modo corretto. I risultati hanno mostrato che gli uomini hanno commesso meno errori rispetto alle donne, totalizzando punteggi superiori.

Leggi l’articolo completo (in svedese):
Leggi l’articolo completo (in italiano):

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin