Avanti tutta per il PIL svedese

Avanti tutta per il PIL svedese

Sorpresa sulla crescita svedese che si mostra più forte del previsto, con una valuta in rialzo rispetto al dollaro e all’euro. L’Istituto Nazionale di Statistica SCB ha rivisto in positivo le stime del Pil relative al terzo trimestre con una crescita del 3,9% rispetto allo stesso periodo del 2014. In confronto al secondo trimestre il prodotto interno lordo è aumentato dello 0,8%, +0,4 punti percentuali rispetto alle stime. “Alle future prospettive di crescita bisogna aggiungere le conseguenze socio-economiche dovute all’immigrazione che porteranno un contributo positivo ai consumi interni” dichiara Olle Holmgren, portavoce della banca SEB. I dati di fine anno rivelano una domanda interna stabile con i consumi finali nazionali in aumento e un ritorno alla crescita degli investimenti nel settore delle costruzioni. Buone notizie per il governo che insieme al calo della disoccupazione può ora pensare di centrare l’obiettivo prefissatosi per il 2015 con relativa tranquillità.


 

La rassegna stampa è proposta in collaborazione con:

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin