Medtech: in arrivo 500 ventilatori polmonari dalla Svezia

Medtech: in arrivo 500 ventilatori polmonari dalla Svezia

In tempi di emergenza coronavirus i ventilatori polmonari sono davvero merce rara. Nei giorni scorsi l’Italia ha messo in piedi un maxi bando d’urgenza per reperirne il più possibile. E la Svezia ha risposto. Getinge, azienda svedese di tecnologia medica, sta correndo contro il tempo per reggere all’emergenza attivandosi nella produzione straordinaria di supporti cardiopolmonari che serviranno a far respirare i pazienti gravi ricoverati nelle terapie intensive. Si tratta di un’operazione titanica per un’azienda abituata a lavorare in un settore di nicchia nello sviluppo di soluzioni terapeutiche per pazienti difficili da curare. “Solitamente riceviamo ordini per 10-20 macchinari alla volta” spiega Anna Appelqvist, portavoce di Getinge. Impegnati nello sviluppo di soluzioni che contribuiscano a ottenere risultati tangibili in terapia intensiva, Getinge sta potenziando i ritmi di produzione del 30%. La promessa è che presto arriveranno negli ospedali italiani 500 ventilatori polmonari ad alta complessità destinati ai pazienti più difficili da curare.

Fonte: 1

Traduzione a cura di Ida Montrasio

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin