Legislazione #metoo: tolleranza zero per gli episodi di molestie sul lavoro

Legislazione #metoo: tolleranza zero per gli episodi di molestie sul lavoro

Cos’è cambiato due anni dopo lo scoppio del movimento #metoo? Le storie di discriminazione e abusi sessuali sul posto di lavoro hanno provocato un terremoto e non sempre le istituzioni, le aziende e le organizzazioni hanno saputo come rispondere. Durante la conferenza dell’Organizzazione internazionale del lavoro ILO, la Svezia ha mostrato una forte determinazione per assicurare una tolleranza zero degli episodi di molestie nel mondo del lavoro. In linea con la convenzione mondiale, il governo svedese si è premurato di adottare leggi nazionali che proibiscano la violenza sul posto di lavoro nonché misure preventive. Col supporto dell’organo per la sicurezza e la salute sul lavoro (Arbetsmiljöverket) sono partite campagne di informazione rivolte alle aziende per il monitoraggio delle dinamiche scorrette sul luogo di lavoro favorendo meccanismi di denuncia e misure che impediscano ritorsioni nei confronti delle vittime. Le nuove norme riconoscono il diritto a un mondo del lavoro libero dalla violenza e dalle molestie. Il prossimo passo sarà mettere in pratica questi diritti, al fine di creare un ambiente lavorativo migliore, più sicuro e dignitoso per tutti i lavoratori. Per il raggiungimento di questi obiettivi le iniziative delle aziende e delle istituzioni sono cruciali  e la camera del lavoro Arbetsmarknadsdepartementet sta organizzando un forum a novembre dove la questione #metoo sarà uno degli argomenti principali. 

Fonte: 1

Traduzione a cura di Ida Montrasio

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin