Benvenuto in Assosvezia – la Camera di Commercio Italo-Svedese

Grande fratello al volante per un pericolo non costante

rassegna stampa svedese assosvezia grande fratello volante riduzione pericoli autisti bus trasporti arriva Solna microtelecamere

Atti di vandalismo, minacce e furti nel settore del trasporto urbano svedese: sono situazioni che nei prossimi tre mesi potrebbero essere superate dall’impiego di micro-telecamere indossabili di cui saranno dotati gli autisti delle linee più critiche dell’area di Järva nel comune di Solna, poco più a nord di Stoccolma. In questa fase sperimentale, la compagnia di trasporti Arriva ha messo a disposizione una trentina di dispositivi di ripresa allo scopo di tutelare gli operatori riprendendo le immagini dei momenti di criticità per l’ordine pubblico che dovessero verificarsi nel corso del servizio. Come ha spiegato Kenny Bungss, portavoce di Arriva, “la presenza discreta delle telecamere svolge un ruolo cruciale ai fini della sicurezza di chi viaggia assicurando una vigilanza ininterrotta che dovrebbe disincentivare i furti a bordo, oltre che le intimidazioni verbali e fisiche nei confronti del personale”. I primi a esprimere soddisfazione per questa innovazione sono stati proprio gli autisti, sistematicamente esposti ad aggressioni durante le propria attività lavorativa e che da tempo chiedono di essere dotati di strumenti tecnici che possano rendere più sicuro ed efficiente il loro lavoro, restituendo maggiore serenità anche ai passeggeri.

Traduzione a cura di: Ida Montrasio

Articolo Precedente:

Articolo Successivo: